Italiano  Inglese

Portale Ufficiale del Turismo della Provincia di Rovigo


14-Valli nel Delta del Po
Sei in: Home / Arte e cultura / Ville
Torna all'inizio

Le Ville

Quando nel XV secolo i Veneziani iniziarono la conquista della terraferma non poterono ignorare il Polesine, terra fertile compresa tra le importanti vie di comunicazione della penisola, il Po e l’Adige, per non parlare dei numerosi canali e corsi d’acqua interni che furono utilizzati dai nobili per raggiungere i possedimenti agricoli. Lungo queste vie d’acqua sorsero quelle maestose dimore che decorano come gioielli la campagna polesana e veneta. Proprio a Fratta Polesine arrivò nel pieno della sua maturità un geniale Andrea Palladio che progettò la stupenda Villa Badoer. Molti suoi allievi e seguaci, chiamati dai nobili, progettarono centinaia di altre dimore non solo a Fratta ma anche a Lendinara, Polesella, Canda, Crespino e molti altri piccoli centri che spesso nel nome ricordano le dinastie del patriziato veneto. Parzialmente nascoste dagli argini dei fiumi pensili, le ville polesane emergono tra le chiome di salici e pioppi con i loro eleganti portici, le scalinate, le finestre ariose molto diverse dalle dimore estensi che le grandi famiglie di Bologna e Ferrara fecero costruire nell’area della Transpadana Ferrarese lungo il corso del Po.

A differenza delle ville veneziane, le ville emiliane hanno corpi di fabbrica più possenti con torrioni che le fanno sembrare più simili a castelli come il caso emblematico di Villa Pepoli a Trecenta non a caso soprannominata “il Palazzon”. Le ville polesane sono tante e tutte affascinanti, capaci di offrire al visitatore romantico, ma anche al turista vorace di arte e cultura e al viaggiatore curioso, inedite emozioni, immaginando un passato in crinolina, tra feste nei giardini e viaggi in carrozza, tra dure battaglie e scontri di potere. Un passato mirabilmente testimoniato dalle dimore, i palazzi storici e le ville, da ammirare mentre si percorre il territorio, seguendo uno dei tantissimi itinerari possibili.

Torna indietro

 

Turismo Congressuale

Booking Online

Slow Tourism

Slow Tourism

Motor

Adria Interbike