Italiano  Inglese

Portale Ufficiale del Turismo della Provincia di Rovigo


13- Canoe in Canalbianco - Bosaro
Sei in: Home / Cucina polesana / Petto di faraona alle rosole
Torna all'inizio

Cucina polesana

Petto di faraona alle rosole


Livello di difficoltà: medio

Tempo di preparazione: 30 min

Ingredienti: Petto di faraona gr.500, cipolla gr.100, aglio gr.20, vino bianco gr.200, farina q.b., rucola gr.100, mandorle a scagliette gr.50, vino rosso gr.300, pancetta affumicata gr.100, olio extra vergine d'oliva gr.100, burro gr.100

Preparazione: Infarinate il petto di faraona e scottatelo nel burro caldo. Togliete il burro di cottura ed unite le rosole fresche saltate con della pancetta affumicata, quindi terminate la cottura del petto e delle rosole assieme. Togliete le verdure, bagnate con vivo bianco, lasciatelo sfumare. In un altro pentolino fate soffriggere della cipolla con aglio in olio extra vergine d'oliva, unite il vino rosso e lasciatelo ridurre al 50% unendo poca farina per legare il tutto creando una salsa vellutata. Per comporre il piatto sistemate le rosole sul fondo, il petto di faraona tagliato a ventaglio, della rucola condita con olio, sale e pepe e guarnite con scagliette di mandorle e qualche goccia di salsa al vino rosso.

Abbinamenti: Venegazzù Rosso. Prodotto a Venegazzù, frazione del comune di Volpago del Montello in provincia di Treviso con uve cabernet sauvignon, cabernet franc, merlot e malbeck. Il colore è rosso rubino con "unghia" granato. L'invecchiamento di almeno 24 mesi gli conferisce un bouquet elegante, etereo, con sfumature fruttate. In bocca è asciutto, morbido e di stoffa aristocratica. Va servito ad una temperatura di 18° avendo cura di aprire la bottiglia con un certo anticipo.



Torna indietro
 

Turismo Congressuale

Booking Online

Slow Tourism

Slow Tourism

Motor

Adria Interbike