Italiano  Inglese

Portale Ufficiale del Turismo della Provincia di Rovigo


15-Valli nel Delta del Po
Sei in: Home / Località / Costa di Rovigo / Ville
Torna all'inizio

Costa di Rovigo


Villa Sandi

La Villa - già esistente agli inizi del XIX secolo – venne acquistata nel 1886 dal conte comm. Stefano Medina di Lastra, che intervenne con una radicale ristrutturazione conclusasi nel 1889 ed attuata secondo criteri alquanto originali che ricordavano al conte stesso le origini Dalmato-Veneziane della sua famiglia ed i lungi soggiorni in Oriente.
L’edificio si compone di un nucleo primitivo, tipico dell’architettura neoclassica-veneta, con lo spazio centrale al piano terra (costituente il “piano nobile”) al 1° piano a suddividere l’edificio in due parti speculari rispetto all’asse centrale, con la sola variazione dell’inserimento della scala di accesso ai piani superiori sul lato Ovest.
All’originario nucleo centrale così composto, furono aggiunti in ampliamento sul lato Est una propaggine alquanto consistente con un taglio leggermente asimmetrico della parete Sud (prospiciente il parco) ed una barchessa costituente parte di confine del lotto collegata all’edificio e perpendicolare ad esso, già utilizzata per usi agricoli ed attualmente adibita nella parte inferiore a cantine e garages, in quella superiore a magazzini.
Sul lato Ovest l’edificio si dilunga con un corpo di fabbrica più esile, a completare il fronte prospettico sul corso principale.
L’insieme così composto si articola su due piani su cui si elevano, simmetricamente, le due torrette a 3 piani.
Esternamente l’edificio principale si presenta con tutta la sua originalità architettonica dovuta alla commistione fra elementi classici (le cornici in marmo, la severa e simmetrica ripartizione della aperture) e l’inserimento di elementi decorativi in cotto sul corpo ad Ovest e sulle facciate retrostanti prospicienti il giardino.
Una pregevole scala composta quasi integralmente da elementi tufacei lavoati, di epoca liberty, immette nel giardino.
Completano il decoro esterno le balconate in pietra rette da mensoloni, a contorni sagomati e coronate da ringhiere di protezione in ferro battuto di pregevolissima fattura ed un terrazzone a livello delle coperture, lato giardino, sempre con parapetto in ferro lavorato.
L’interno dell’edificio conserva tutt’ora il nobile aspetto originario. All’esterno un ampio giardino in stile “italiano”, interamente circondato da un muro di cinta in cotto, presenta ancora le sue peculiari caratteristiche d’impianto con alberi secolari e vi si conservano una vera da pozzo ed una vasca in marmo di stile classico. 

Trascrizione della relazione storico artistica dell’Arch. Loris Fontana – Soprintendente per i beni Ambientali e Architettonici di Verona, gentilmente concessa dalla famiglia Sandi di Costa di Rovigo, attuale proprietaria della villa (non visitabile).