Italiano  Inglese

Portale Ufficiale del Turismo della Provincia di Rovigo


17-Valli nel Delta del Po
Sei in: Home / Arte e cultura / Pinacoteche
Torna all'inizio

Pinacoteche


Visualizza Rovigo in una mappa di dimensioni maggiori

Accademia dei ConcordiLa Pinacoteca dell’Accademia dei Concordi e del Seminario Vescovile hanno sede a Rovigo nel prestigioso Palazzo Roverella, dimora quattrocentesca del potente cardinale Bartolomeo Roverella, oggi sede di prestigiose mostre di valenza nazionale ed internazionale. Il percorso si articola in due piani: il piano sottotetto particolarmente suggestivo per l’uso del mattone rosso a vista ed il piano nobile decorato con affreschi tardo ottocenteschi.

Una pinacoteca ricca di quattrocentocinquanta opere prevalentemente di arte veneta dal sec. XIV al sec. XVIII, tra le quali spiccano alcuni capolavori conosciuti in tutto il mondo. Nel 1982 la Pinacoteca del Seminario Vescovile, ricca di circa duecento opere, è stata affidata all’Accademia dei Concordi: è avvenuta così la riunificazione della collezione Silvestri.

E’ infatti grazie alle donazioni fatte nell’800 da parte di alcune nobili famiglie rodigine, come i Silvestri e i Casilini, che nasce questa ricchissima Pinacoteca, dove si possono ammirare i capolavori di Nicolò di Pietro, Giovanni Bellini, Palma il Vecchio, Sebastiano Mazzoni, Girolamo Forabosco, Giambattista Piazzetta, Giambattista Tiepolo, Alessandro Longhi, Rosalba Carriera. La sezione dei ritratti accademici riunisce una straordinaria serie di ritratti di personaggi illustri di Rovigo e di protettori dell’Accademia dei Concordi tra cui il magnifico ritratto di Antonio Riccobono di Gianbattista Tiepolo.

Da segnalare anche la preziosa raccolta di dipinti fiamminghi, e la spettacolare veduta ottocentesca del bacino di San Marco, opera colossale realizzata dal veneziano Giovanni Biasin nella seconda metà dell’Ottocento, attraverso la quale l’artista voleva dare allo spettatore la sensazione di “entrare” dentro il Bacino di San Marco, osservandolo in modo circolare. Un obiettivo perfettamente azzeccato: quest’opera lascia infatti a bocca aperta il visitatore, trasportato indietro nel tempo, nella laguna di Venezia del 1800, come in una sequenza in 3D, ma senza alcun bisogno di occhiali speciali...

E come tralasciare l’importante nucleo di dipinti del pittore di origine rodigina Mario Cavaglieri…insomma tantissimi capolavori che chi ama l’arte, ma anche chi vuole conoscere in profondità Rovigo e la sua storia, non può assolutamente perdere.

Accademia dei Concordi RiccobonoSenza dimenticare che Palazzo Roverella è divenuto, dopo il grande restauro, animato centro culturale e sede di prestigiose mostre di valenza nazionale e internazionale, come “Le meraviglie della pittura tra Venezia e Ferrara tra il Quattrocento e il Settecento”, quella dedicata alla Belle Epoque, la mostra su Mario Cavaglieri, curata da Vittorio Sgarbi, “Déco.

Arte in Italia 1919-1939”, “Bortoloni Piazzetta Tiepolo: il '700 veneto” e altre ancora dedicate all’illustrazione per l’infanzia. Assolutamente da verificare, quindi, il calendario degli eventi, per non rischiare di perdere una esposizione unica in Italia o una mostra di grande rilevanza artistica.

Indirizzo e località:
Palazzo Roverella
Via Laurenti, 8/10
45100 Rovigo

Per Informazioni
Tel. +39 0425.460093 / 0425 27991
Fax +39 0425.27993
E-mail: pinacoteca@concordi.it
E-mail: info@palazzoroverella.com
Sito web: www.concordi.it
Sito web: www.palazzoroverella.com

ORARI
Per gli orari di apertura consultare il sito www.palazzoroverella.com
Chiuso i lunedì, 25 dicembre e Capodanno.

Accesso handicap:
Ascensore per disabili

 

Turismo Congressuale

Booking Online

Slow Tourism

Slow Tourism

Motor

Adria Interbike