Italiano  Inglese

Portale Ufficiale del Turismo della Provincia di Rovigo


35-Delta del Po
Sei in: Home / Itinerari / Delta del po - viaggio alla scoperta del Parco / Po di Maistra e l'estremo Delta
Torna all'inizio

Po di Maistra e l'estremo Delta


Visualizza Il Po di Maistra e l'estremo Delta in una mappa di dimensioni maggiori

Scheda

Località di partenza:  Porto Tolle
Località di arrivo:  Porto Tolle
Comuni attraversati:  Porto Tolle, Porto Tolle

Descrizione

Il Po di Maistra e l'estremo DeltaScendendo da Ca ' Venier lungo l'argine destro del Po di Venezia si osserva la maestosità del grande fiume in prossimità del mare Adriatico. E' la stessa sensazione che provava, verso i primi del '700, chi percorreva il primo tratto del Po di Maistra, iI ramo principale di quel tempo.

Quanto importante fosse questo ramo all'epoca, oltre che dal nome, ci è testimoniato dalla larghezza dei suoi argini che distano l'un l'altro quasi un chilometro, più o meno la distanza che separa gli argini attuali del Po di Venezia. Oggi il vero e proprio alveo del Po di Maistra supera a malapena il centinaio di metri e ciò che è rimasto dell'antico alveo è andato ricoprendosi nel tempo di una lussureggiante vegetazione fino a costituirne, nella sua forma senile attuale, un ambiente di incomparabile bellezza e suggestione. Alla sua graduale diminuzione di importanza idraulica si è andato a contrapporre un eccezionale aumento di interesse scientifico per il suo patrimonio vegetazionale e faunistico.

Dalla foce del fiume, percorrendo l'argine a mare che costeggia le valli, l'escursionista non può fare a meno, con una piccola sosta e tramite un piccolo ponte pedonale, di accedere alla spiaggia di Boccasette, per rendersi conto del lento, inesorabile processo evolutivo di formazione del Delta, ora in fase di avanzamento, ora in regresso e, considerando di calpestare una spiaggia che solo cento anni fa ancora non esisteva, immaginare il possibile scenario di colui che fra cento anni visiterà quel luogo.

Da Ca' Zuliani, un relativamente breve allungamento di itinerario, che però vale la pena di fare, ci permette di arrivare all'abitato di Pila, in prossimità dell'omonimo faro, ed osservare, negli sconfinati canneti, le zone di più recente avanzamento verso il mare, "l'estremo Delta".

« torna indietro - salva in formato pdf

 

Turismo Congressuale

Booking Online

Slow Tourism

Slow Tourism

Motor

Adria Interbike